Spagna, cultura, tradizione e tanto divertimento!

Il mio viaggio in Spagna è stato molto entusiasmante… un mondo a colori!  Credo che la Spagna abbia un fascino particolare. A Barcellona ho visitato la Sagrada Famìlia, probabilmente il monumento più visitato della Spagna, una basilica enorme realizzata dall’architetto Antoni Gaudì. Sono rimasta colpita dalle forme bizzarre e dai colori particolari; è alta più di 170 metri.  Proprio uscendo dalla basilica ho fatto amicizia con delle persone del posto che mi hanno raccontato delle innumerevoli tradizioni locali che non conoscevo. Ho scoperto, per esempio, che il 23 aprile si celebra a Barcellona San Giorgio, patrono della Catalogna. San Giorgio è la festa catalana degli innamorati ed è tradizione che i ragazzi regalino una rosa alle ragazze e le ragazze un libro. Lo scambio non avviene soltanto tra fidanzati ma anche tra mamma e figlio, papà e figlia, amico e amica… Mi sono tanto divertita a girare per i vari negozi, molti davvero originali e anche di qualità. Per le vie di Barcellona si trova di tutto vestiti, gioielli, accessori, creazioni vintage, scarpe e soprattutto in particolare le espadrilles, scarpe basse in tela o in cotone con la suola in corda di iuta. Scarpe tipicamente spagnole, le espadrilles sono molto di tendenza, adatte soprattutto per il mare ma anche per una comoda passeggiata.

Vi consiglio alcuni look per abbinarli:

  1. Con shorts a vita alta e una camicia bianca; giocate con gli accessori prendete una borsa grande e un paio di occhiali da sole.
  2. Look total Black; abbinate le Espadrilles con colori neutri. Uno dei miei look preferiti.

Se, invece, preferite un look più chic per un pomeriggio di shopping, perché rinunciare a essere fashion?

  1. Potremmo indossare un bel vestitino di jeans e scegliere il modello di Espadrilles a righe bianche e nere, per essere glamour e stare comode.

 

My trip to Spain was very exciting … a colorful world!
I believe that Spain has a special charm.
In Barcelona I visited the Sagrada Familia, probably the most visited monument in Spain, a huge basilica designed by the architect Antoni Gaudì. I was struck by bizarre shapes and particular colors; it is more than 170 meters high.
Just out of the basilica I made friends with the locals who told me about the innumerable local traditions that I did not know. I discovered, for example, that on April 23rd San Giorgio, the patron saint of Catalonia, is celebrated in Barcelona. San Giorgio is the Catalan holiday of lovers and it is tradition that boys give a rose to girls and girls a book. The exchange does not happen only between engaged but also between mother and son, dad and daughter, friend and friend …
I really enjoyed going around the various stores, many really original and also of quality. In the streets of Barcelona you can find clothes, jewels, accessories, vintage creations, shoes and especially espadrilles, low shoes in canvas or cotton with jute rope sole. Typically Spanish shoes, espadrilles are very trendy, especially suitable for the sea but also for a comfortable walk.

I recommend some looks to match them:
With high-waisted shorts and a white shirt; play with accessories take a big bag and a pair of sunglasses.
Look total Black; match the Espadrilles with neutral colors. One of my favorite looks.
If, instead, you prefer a more chic look for an afternoon of shopping, why give up being fashion?
We could wear a nice dress of jeans and choose the model of Espadrilles with black and white stripes, to be glamorous and comfortable.

Oh I forgot! In those parts you can not eat Paella, a typical Spanish dish.

 

 

 

 

 


New York, un pezzo di cuore!

Mi ricordo quel giorno come se fosse ieri. Ero elettrizzata all’idea di prendere l’aereo e arrivare a New York. Sognavo l’America fin da bambina, da quando ritrovai nella libreria di casa mia un romanzo di Truman Capote, Colazione da Tiffany (Breakfast at Tiffany’s) e cominciai a leggerlo incuriosita da quel mondo a me completamente nuovo. Immaginavo di passeggiare sulla 5h avenue con in mano delle buste passando da un negozio all’altro…  New York è veramente bellissima, alloggiavo all’Hilton Hotel dalle parti del Times Square di Manhattan, la mia camera era una delle più alte, avevo una visuale a dir poco sensazionale, vedevo i grattaceli altissimi, le persone che entravano e uscivano da uffici e negozi, ero emozionatissima! Ho visitato il Museum of Modern Art (MoMA) in quanto sono un’appassionata di arte; ho ammirato opere di Andy Warhol, Vincent Van Gogh e molti altri. 

In quel periodo nevicava, ho scattato moltissime foto al Central Park dove mi sono rilassata moltissimo pensando soltanto a quei momenti unici.

  

Ho visitato L’Empire State Building, uno dei grattacieli più alti di New York; è stata un’esperienza davvero indimenticabile potevo vedere tutta Manhattan. Ho anche visto la Statua della Libertà (Statue of Liberty), monumento simbolo degli Stati Uniti d’America e patrimonio dell’umanità… il freddo faceva da padrone ma, anche lì, dove la “libertà illumina il mondo”, non potevo non scattare.  Dall’immaginazione alla realtà: Ho finalmente coronato il mio sogno di passeggiare sulla 5h avenue e fare un po’ di shopping…  ho fatto una capatina da Tiffany & Co. e ho acquistato un braccialetto classico con un cuore che metto sempre.  E il pranzo? Beh, non essendo un’amante di patatine e hot dog, trovandomi dalle parti della popolosa Brooklyn ho gustato una buona pizza da Juliana’s pizza – 19 Old Fulton St, Brooklyn, NY 11201 – 1322, l’atmosfera era calda e accogliente.  L’interessante esperienza degli Stati Uniti mi ha fatto confrontare davvero con tanta gente, è sempre bello conoscere persone diverse … ognuno di noi ha una storia da raccontare!

 

I remember that day as if it were yesterday. I was thrilled to take the plane and get to New York. I had dreamed of America since I was a child, since I found a novel by Truman Capote in the library of my house, Breakfast at Tiffany’s, and I began to read it intrigued by that world completely new to me. I imagined walking on 5h avenue holding bags from one shop to another … New York is really beautiful, I was staying at the Hilton Hotel near Times Square in Manhattan, my room was one of the highest, I had a sensational view to say the least, I saw the very tall skyscrapers, people who came in and out of offices and shops, I was very excited! I visited the Museum of Modern Art (MoMA) as I am passionate about art; I admired works by Andy Warhol, Vincent Van Gogh and many others. At that time it was snowing, I took a lot of photos in Central Park where I relaxed a lot thinking only about those unique moments.

 

 

 

 

 

 

 

 

I visited the Empire State Building, one of the tallest skyscrapers in New York; it was really unforgettable I could see all of Manhattan.
I have also seen the Statue of Liberty, a symbol of the United States of America and the patrimony of humanity …  the cold made by master but, even there, dove freedom illuminates the world, I could not not shoot.
From imagination to reality: I finally crowned my dream of walking on 5h avenue and do a little ‘shopping …  I made a trip from Tiffany & Co. and I bought a classic bracelet with a heart that I always put.

And lunch? Well, I’m not a lover of chips and hot dogs, finding myself in parts of the populous Brooklyn I enjoyed a good pizza from Juliana’s pizza – 19 Old Fulton Street, Brooklyn, NY 11201 – 1322, the atmosphere was warm and welcoming.The interesting experience of the United States made me really compare with so many people, it’s always nice to meet different people … each of us has a story to tell!